Home ApprofondimentiGli scritti di Daisaku IkedaLe proposte di pace stampa
logosgi
Le proposte di pace
Dal 1983, il 26 gennaio di ogni anno – in commemorazione del giorno della fondazione della Soka Gakkai Internazionale – Daisaku Ikeda invia una “Proposta di Pace” alle Nazioni Unite e a personalità di tutto il mondo.
Al centro del suo pensiero si trovano riflessioni sulla pace, sulla convivenza degli esseri umani nel pianeta, sul rispetto per l’ambiente e per ogni forma di vita, sull’abolizione delle armi nucleari, della guerra e della violenza, sul rafforzamento delle Nazioni Unite.
Ikeda pone una particolare attenzione ai processi educativi: strumenti fondamentali per la formazione di cittadini che sentano il mondo intero come loro casa e siano preparati per quella che Ikeda definisce “la diplomazia della gente comune”.
Gli scritti prendono in esame tutti i problemi che l’umanità si trova ad affrontare e mettono in risalto – oltre alle possibili soluzioni – anche le basi filosofiche che possono sostenere e promuovere un radicale cambiamento.

Proposte di Pace in edizione digitale

Proposte di Pace dal 2001 ad oggi
Dal 2001 le Proposte di pace sono state pubblicate su Buddismo e società e possono essere consultate accedendo direttamente alla rivista .

Proposte di Pace fino al 2000
Le Proposte di pace precedenti a quella data sono state raccolte in un volume (vedi indicazione in fondo alla pagina), e possono essere consultate in formato Pdf.

2000: Pace attraverso il dialogo. Riflessioni su una cultura di pace pdf
  • Costituzione all’interno dell’Onu di un Comitato che operi per la risoluzione di tutti i conflitti attraverso il controllo dell’applicazione delle leggi internazionali, delle leggi umanitarie e di quelle per i diritti umani.
  • Lotta alla povertà attraverso la riduzione degli investimenti destinati alle armi.
  • Creazione di “ambasciate delle Nazioni Unite”.
  • Creazione di una “Università di pace nel nord-est dell’Asia”, per creare scambi e instaurare un clima di fiducia in quella regione.

1999: Verso una cultura di pace. Una visione cosmica pdf
  • La coscienza globale dei cittadini del mondo.
  • Verso una nuova cosmologia.
  • L’uso del potere morbido.
  • Il commercio delle armi e il problema del disarmo.

1998: L’umanità e il nuovo millennio: dal caos al cosmopdf
  • Ripensare il concetto di “tempo”.
  • La visione buddista della storia.
  • La costellazione di culture.
  • Unità nella diversità, diversità nell’unità.

1997: Nuovi orizzonti di una civiltà globale pdf
  • Il rispetto per l’ambiente e il concetto buddista di “origine dipendente”.
  • L’etica della simbiosi.
  • La solidarietà umana attraverso la riforma delle Nazioni Unite.

1996: Verso il terzo millennio: la sfida dei cittadini del mondo pdf
  • Tre princìpi – cittadini del mondo, spirito di tolleranza e rispetto per i diritti umani – sono le condizioni perché una religione possa essere considerata universale.
  • Il problema dei rifugiati.
  • Il ruolo dell’educazione per il cambiamento.

1995: Verso un secolo di pace e solidarietà pdf
  • Potenziare il ruolo delle Nazioni Unite.
  • Abolizione della guerra.
  • Il significato profondo di tolleranza, che non significa compromesso.
  • Proteggere le minoranze senza cadere nel nazionalismo.
  • Dialogo tra le due Coree.
  • La Carta della Soka Gakkai Internazionale.

1994: La luce dello spirito globale: una nuova alba nella storia dell’umanità pdf
  • Costituzione di un’Organizzazione pacifico-asiatica per la pace e la cultura e apertura di un ufficio Onu in Asia.
  • Ruolo del Giappone per assicurare scelte equilibrate all’interno del Consiglio di Sicurezza dell’Onu.
  • Preparazione di una Conferenza di pace del nord-est asiatico.
  • Costituzione di un sistema di controllo per il traffico di armi.
  • Creazione di una nuova Agenzia Onu per il disarmo.

1993: Verso un mondo più umano nel prossimo secolo pdf
  • Superare i conflitti regionali a base etnica.
  • Riportare il punto di vista delle Ong nel Consiglio di Sicurezza e nell’Assemblea generale dell’Onu.
  • Costituzione di un’Assemblea Onu dei cittadini.
  • Costituzione di un Alto Commissariato Onu per le popolazioni indigene e le minoranze etniche.
  • Costituzione di una nuova Agenzia internazionale che si occupi del problema delle armi nucleari.

1992: Un rinascimento di speranza e di umanità pdf
  • Necessità di una rinascita spirituale dopo la guerra fredda.
  • Costituzione di un ufficio delle Nazioni Unite per l’ambiente e lo sviluppo, sulla scia del Summit sulla Terra.
  • Costituzione di un fondo Onu per la riduzione delle armi.
  • Preparazione di una mostra sull’ambiente e lo sviluppo.
  • Realizzazione di un Summit nord-sud coreano.

1991: L’alba del secolo dell’umanità pdf
  • Immediata interruzione della guerra nel Golfo.
  • Necessità di creare un corpo internazionale che possa superare i limiti di un’Onu costituita di Stati sovrani.
  • Organizzazione di un “Consiglio per la sicurezza ambientale”.
  • Summit nord-sud coreano.

1990: Verso un nuovo secolo di speranza: il trionfo della democrazia pdf
  • Riconferma dei diritti umani come principio universale.
  • Summit mondiale, sponsorizzato dalle Nazioni Unite, per affrontare i problemi regionali.
  • Conferenza mondiale di pace nel 2001 che chieda a tutte le nazioni di rinunciare al diritto di dichiarare guerra.
  • Sessione speciale sull’educazione all’interno dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite.
  • Costituzione di un Fondo delle Nazioni Unite per lo sviluppo dell’educazione e per la formazione di un corpo di volontari dell’Onu per la cooperazione educativa.

1989: Una nuova globalizzazione pdf
  • Realizzazione di un Centro delle Nazioni Unite per la prevenzione dei conflitti.
  • Testimoniare, attraverso mostre ed esposizioni, le minacce alla vita umana, l’abuso dei diritti umani e la distruzione dell’ambiente.
  • Realizzare un summit nord-sud coreano.

1988: Cultura e disarmo: i fondamenti della pace nel mondo pdf
  • Stabilire princìpi di reciprocità ed eguaglianza negli scambi culturali.
  • Realizzazione del “Decennio delle Nazioni Unite per la pace e il disarmo” (1988-1997).
  • Realizzazione di una “Carta dei cittadini del mondo”.
  • Promozione di sforzi per lo sviluppo dell’area pacifico-asiatica.

1987: Diffondere lo splendore della pace verso il secolo dell’umanità pdf
  • L’importanza del sostegno alle Nazioni Unite.
  • Adozione del principio di pace contenuto nella Costituzione giapponese come indirizzo universale.
  • Realizzazione di un “Decennio dell’educazione per i cittadini del mondo” (1991-2001).
  • Costituzione di un Istituto per lo studio dei problemi globali.

1986: Un movimento globale per una pace duraturapdf
  • Sviluppo del dialogo tra Stati Uniti e Unione Sovietica verso la ricerca di un accordo sulle misure necessarie per congelare la produzione di armi nucleari come primo passo per la loro abolizione.
  • Un piano per stabilire un’organizzazione pacifico-asiatica per la pace e la cultura.
  • Summit per l’area pacifico-asiatica.
  • Organizzare in tempi brevi un summit tra le due Coree.

1985: Nuove onde di pace per il XXI secolo
  • Preparazione nell’immediato futuro di un summit tra Usa e Unione Sovietica.
  • Prima riunione della Terza sessione speciale dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite sul disarmo.
  • Summit tra la Corea del Nord e del Sud che dovrà tenersi nel prossimo futuro.
  • Un più ampio approccio allo sviluppo che includa una prospettiva spirituale nella creazione di un’area pacifico-asiatica.

1984: Costituzione di un movimento unitario per un mondo senza guerre
  • Proibizione della corsa all’uso di missili nucleari.
  • Accordo a non ingaggiare guerre nello spazio e a non usare armi dallo spazio contro la Terra.
  • Adozione da parte delle Nazioni Unite di una Dichiarazione internazionale di rinuncia alla guerra.

1983: Una nuova proposta per la pace e il disarmo
  • Ruolo delle Ong e delle persone comuni nella creazione di una società pacifica.
  • Creazione di un sistema di università, di istituti di ricerca e di governi locali che si prendano cura del sostegno teorico per la guida dei movimenti di pace studiando programmi e metodi concreti.
  • Dialogo tra Stati Uniti e Unione Sovietica.
  • Congelamento delle armi nucleari.
  • Fondazione di un Centro per la prevenzione delle guerre nucleari.



La pace attraverso il dialogo

Esperia edizioni, 2002
È la raccolta di tutte le Proposte di pace fino al 2001.
© Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai 2016 . Tutti i diritti riservati