Seguici su Facebook


Il Buddismo della Soka Gakkai si basa sugli insegnamenti del Budda Nichiren Daishonin (1222-1282) che consiste nella recitazione quotidiana di “Nam-myoho-renge-kyo” (la Legge Mistica) e nella lettura dei capitoli Hoben e Juryo del Sutra del Loto. Questo insegnamento afferma che gli esseri umani – indipendentemente dal genere, dalle capacità individuali e dalla condizione sociale – sono tutti potenzialmente Budda, dotati di compassione, saggezza e coraggio e quindi degni del massimo rispetto.


Guarda sul sito: Soka Gakkai e Nichiren Daishonin e Nam Myoho Renge Kyo


Nichiren Daishonin raffigurò la sua condizione vitale illuminata, la Buddità, nel Gohonzon (oggetto di culto) per permettere alle persone comuni di manifestare Nam-Myoho-renge-kyo (la Legge Mistica) nella propria vita e conseguire la Buddità, come egli stesso aveva fatto.


Guarda sul sito: il Gohonzon


La Soka Gakkai si basa sullo spirito fondamentale del Sutra del Loto così come insegnato da Nichiren Daishonin. Il Sutra del Loto è una scrittura fondamentale del Buddismo mahayana insegnata da Shakyamuni conosciuto anche come l’Illuminato o Gautama Budda.

Il Sutra del Loto descrive il grande universo in continua trasformazione e contemporaneamente parla dell’infinito potenziale racchiuso in un singolo istante di vita. Inoltre espone il principio dell’ “illuminazione di tutti gli esseri viventi”: secondo tale principio ogni esistenza è dotata del supremo valore della buddità ed ogni individuo è in grado di farla emergere dalla propria vita.

Oggi la Soka Gakkai Internazionale (SGI), di cui la Soka Gakkai Italiana fa parte, è una comunità buddista laica, diffusa in tutto il mondo, che promuove la pace, la cultura e l’educazione fondate sull’umanesimo buddista di Nichiren Daishonin. I singoli praticanti della SGI s’impegnano attivamente, come cittadini del mondo, al miglioramento delle loro comunità locali.


Guarda sul sito: La Soka Gakkai Internazionale (SGI)


La Soka Gakkai si impegna nella costruzione di una cultura di pace utilizzando come strumento fondamentale il dialogo basato sul principio che la felicità individuale e la realizzazione di un mondo pacifico sono indissolubilmente legati.

Ogni anno, dal 1983, Daisaku Ikeda, presidente della SGI, trasmette Proposte di Pace indirizzate alla comunità internazionale nelle quali suggerisce soluzioni concrete a problematiche di rilevanza mondiale – come la povertà, la questione ambientale, le guerre e la violenza – basate sulla filosofia dell’umanesimo buddista.


Guarda sul sito: Daisaku Ikeda e Proposta di Pace 2019


L’Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai (IBISG) nel 2016 ha ottenuto l’Intesa con lo Stato Italiano (Legge 130, G.U. 164 del 15.07.2016)


Domande e Risposte sul Buddismo: