Preghiera per lo Sri Lanka

Il 28 aprile l’Istituto Buddista Soka Gakkai ha partecipato a Napoli alla veglia di preghiera interreligiosa organizzata dal Cardinale Crescenzio Sepe in memoria delle 254 vittime dall’attentato terroristico in Sri Lanka.

Nella Cattedrale di Napoli accanto alle istituzioni locali e al console dello Sri-Lanka a Napoli, hanno partecipato credenti di diversi culti religiosi, tutti uniti nel dichiarare con la loro presenza di appartenere a quel Popolo della Pace che non discrimina l’essere umano in nessun aspetto e che si unisce ancora di più di fronte ad eventi così tragici.

Presenti, oltre alla Soka Gakkai, rappresentanti di Ebraismo, Islam, i seguaci di Sai-Baba, Buddhisti Theravada, seguaci del Dalai Lama, oltre a diverse confessioni cristiane, Evangelisti, Ortodossi e altri.


 

L’istituto ha inviato nei giorni scorsi la seguente lettera di cordoglio a Sua Eccellenza l’Ambasciatore dello Sri Lanka a Roma:

Gentile Ambasciatore,

A nome di tutta la comunità buddista della Soka Gakkai italiana desidero estendere a ogni cittadino dello Sri Lanka il sentimento di profonda vicinanza in queste ore tragiche e di lutto. La prego eccellenza di far pervenire le nostre più sentite condoglianze alla Chiesa Cattolica ed alle altre Chiese e comunità, alle famiglie e agli amici colpiti dagli orribili attentati della domenica di Pasqua, 21 aprile.

I nostri pensieri e le nostre preghiere vanno a tutti coloro che hanno perso i propri cari e alle famiglie delle vittime straniere di otto nazionalità le cui vite sono state spezzate dal terrore indiscriminato.

Il nostro maestro Daisaku Ikeda ha più volte affermato: «Lo scopo del terrorismo è precipitare la popolazione nell’angoscia e nella confusione, alimentando la paura e la sfiducia: per questo è essenziale non soccombere mai a simili emozioni» (Proposta di Pace 2002).

Noi con lui ribadiamo quanto l’unità e la solidarietà siano la strada principale da percorrere per diradare queste nubi e far emergere la forza dello spirito umano in misura ancor maggiore, unica risorsa per superare le dimensioni della minaccia che abbiamo davanti. In questo senso, ci troverete sempre al vostro fianco.

Con profondo rispetto e stima.